Prossima spedizione: Bonete e Pissis

 

Il prossimo novembre riprenderò, nella speranza di concluderlo, il progetto della salita alle sette vette più alte delle Americhe, note come le 7 Cumbres. Si tratta, in ordine di altezza, di: Aconcagua 6961 m, Ojos del Salado 6893 m, Pissis 6792 m, Huascaran 6768 m, Bonete 6759 m, Tres Cruces 6749 m e Llullaillaco 6739 m. Resta da completare la salita del Cerro Bonete e del Monte Pissis entrambi stratovulcani estinti situati in zone remote e poco accessibili della provincia argentina di La Rioja. La spedizione, leggera e in autonomia, avverrà tra i mesi di novembre e dicembre. Guideremo in fuoristrada sino ai campi base seguendo le piste evanescenti che s'inoltrano nei deserti della puna d'alta quota attraversando i salares che circondano le due montagne al confine col Cile. Le saliremo entrambe in stile alpino, previa adeguata acclimatazione in altre zone della puna.

Circuiti del Basso Dolpo e del lago Rara

 

Il 17 settembre e l'8 ottobre coordinerò rispettivamente due trek in Nepal occidentale. Il primo sarà l'anello del Basso Dolpo: da Jhupal a Dunai a Dho Tarap sino al lago Phoksumdo per poi rientrare a Jhupal. Il secondo sarà un nuovo trek attorno al lago Rara, della durata di nove giorni effettivi di cui sei in tenda e 16 giorni in tutto dall'Italia. A un’altezza di 2990 m, contornato da dolci colline rivestite di rododendri, pini, querce e ginepri si estende il Rara, il più grande lago dell’Himalaya nepalese. Lo circonda un Parco Nazionale che proprio dal lago prende il nome e che protegge una grande quantità di mammiferi e di uccelli: i boschi sono popolati da cervi muschiati, goral (piccoli ungulati che ricordano le antilopi), thar himalayani (grandi ungulati della famiglia dei bovidi), orsi bruni, leopardi e rari panda rossi. il circuito ad anello del lago offre la vista delle creste delle circostanti colline del Chuchemara Danda ammantate di neve e dei lontani picchi imbiancati della catena del Kanjiroba Himal che si rispecchiano nelle acque sue acque blu oltremare. Partiremo dal villaggio di Jumla, 2300 m, nel poco frequentato distretto del Karnali. Servito da un piccolo aeroporto, Jumla è anche il luogo più comodo per iniziare e concludere il trekking della lunghezza complessiva di circa 100 km. L’itinerario proseguirà attraverso i villaggi di Urthu, Nauri Ghat (Bumra), Chautha e Gamgadhi per raggiungere infine le tranquille acque cristalline del Rara. Il lago esibisce tre diversi colori nell’arco della stessa giornata e anche le sfumature dei panorami circostanti sono sempre cangianti. Terminato il periplo del lago, proseguiremo verso sud, sino alla storica valle di Sinja, coi suoi templi e monasteri, per superare infine il passo di Jalija La (3585 m) che ci porterà prima a Chauri Chaur e infine a Jumla, da cui riprenderemo il volo per Nepalgunj e Kathmandu.